Contenuto

PROGRAMMA DELL'ATTIVITÀ AMMINISTRATIVA PER IL TRIENNIO 2015-2017

I. Premessa.

  L'articolo 1 del Regolamento di amministrazione e contabilità (RAC) inquadra il programma dell'attività amministrativa tra gli strumenti della programmazione.
  L'articolo 7 del medesimo Regolamento individua contenuto e funzione del programma dell'attività amministrativa, disponendo che esso definisca, in relazione all'attività dei Servizi e in coerenza con i criteri di formazione del progetto di bilancio annuale di previsione e del bilancio pluriennale, i seguenti parametri:
   a) gli obiettivi da conseguire mediante l'esecuzione di lavori e l'acquisizione di beni e servizi nel triennio di riferimento, espressi per settore amministrativo o con il livello di aggregazione opportuno, allorché l'obiettivo coinvolga la competenza di più settori;
   b) le misure da adottare ai fini del conseguimento degli obiettivi;
   c) l'elenco dei programmi settoriali;
   d) l'entità delle risorse finanziarie da assegnare a ciascun programma settoriale e le ulteriori risorse finanziarie da destinare alle spese per l'esecuzione di lavori e l'acquisizione di beni e servizi non incluse nei programmi settoriali.

  Il programma dell'attività amministrativa, ai sensi del comma 1 del citato articolo 7, si riferisce ad un periodo triennale ed è aggiornato annualmente.
  In conformità a tali disposizioni, la seconda parte di questo documento definisce, con un'aggregazione dell'attività amministrativa in 8 comparti, gli obiettivi da conseguire nel triennio 2015-2017 mediante l'esecuzione di lavori e l'acquisizione di beni e servizi.
  I comparti amministrativi considerati sono:
   A. Manutenzione edile e impiantistica delle sedi
   B. Servizi generali
   C. Infrastruttura, servizi e beni informatici
   D. Servizi di trasporto e mobilità
   E. Formazione e reclutamento
   F. Informazione e comunicazione
   G. Patrimonio bibliotecario e archivistico
   H. Beni strumentali e di consumo

  Per ciascun obiettivo vengono indicate le misure da adottare per il suo conseguimento, accompagnate dal riferimento all'anno entro il quale si prevede che le misure stesse siano poste in essere; nel caso di attività a carattere continuativo tale riferimento viene omesso, intendendosi che esso coincida con il triennio 2015-2017.
  L'esposizione di ciascun obiettivo comprende l'indicazione dei principali risultati attesi dal suo conseguimento, anche ai fini del controllo di cui all'articolo 72 del RAC. In ogni caso, è implicito che ciascuna struttura amministrativa dovrà svolgere le attività di propria competenza prescritte da norme di legge o di regolamento.
  Da ultimo, la definizione degli obiettivi è completata dalla quantificazione delle risorse finanziarie destinate a ciascuno di essi nel triennio 2015-2017.
  Nella terza parte del documento sono esposte – relativamente all'esercizio 2015 – le risorse finanziarie destinate, rispettivamente, a ciascun programma settoriale e alle spese per lavori, beni e servizi non incluse nei programmi settoriali.
  Tutti gli importi sono espressi in euro, IVA inclusa.

II. Obiettivi, misure da adottare, risultati attesi e risorse.

A. Manutenzione edile e impiantistica delle sedi

A.1 – Eseguire la manutenzione edile ordinaria e straordinaria e gli interventi di riqualificazione delle sedi della Camera

  L'attività assicura, attraverso interventi programmati, il normale funzionamento degli edifici, nonché il miglioramento, l'ammodernamento, la sicurezza e il decoro delle sedi, tenendo conto delle peculiarità storico-artistiche dei palazzi in uso alla Camera, delle linee guida contenute nel documento di valutazione dei rischi e degli aggiornamenti normativi; forma oggetto del programma settoriale degli interventi edili. Opere di tinteggiatura. Assistenze impiantistiche. Adeguamento e manutenzione parapetti. Interventi di ripristino di pavimenti in marmo e manutenzione delle strisce antiscivolo. Manutenzione degli infissi sia interni che esterni. Verifica periodica delle tegole di copertura. Manutenzione e monitoraggio dei controsoffitti. Montaggio e smontaggio dei controsoffitti per assistenze murarie per guasti, per limitate riqualificazioni e per adeguamenti normativi alle parti impiantistiche. Manutenzione e pulizia dei bocchettoni. Assistenze per attività di altri Servizi.

Misure da adottare: Mantenimento e conservazione dello stato e della fruibilità degli edifici. Incremento dei livelli di sicurezza e funzionalità degli ambienti con particolare riferimento alla tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro. Allestimenti connessi al processo di razionalizzazione e recupero degli spazi.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
4.580.000,00 4.580.000,00 4.580.000,00

A.2 – Gestire e manutenere gli impianti elettrici e gli impianti elevatori

  L'attività assicura la gestione e il controllo delle attività manutentive sugli impianti elettrici e gli impianti elevatori per garantirne adeguati standard qualitativi, di sicurezza, di efficienza, di continuità d'esercizio, di conformità normativa e di aggiornamento tecnico, tenendo conto delle peculiarità storico-artistiche dei palazzi in uso alla Camera e delle linee guida contenute nel documento di valutazione dei rischi; forma oggetto del programma settoriale degli interventi elettrici e degli impianti elevatori.
  Manutenzione del sistema di illuminazione notturna e di emergenza, degli impianti di scariche atmosferiche, degli impianti di terra, dei gruppi di continuità e elettrogeni, dei quadri elettrici, delle linee elettriche, dei corpi illuminanti (normali, di sicurezza e di emergenza) e degli impianti elevatori. Riqualificazioni impiantistiche. Prosecuzione del programma di installazione degli impianti di illuminazione d'emergenza. Manutenzione straordinaria e/o sostituzione di impianti elevatori. Completamento degli interventi di collegamento in media e bassa tensione.

Misure da adottare: Mantenimento e conservazione dei livelli di funzionalità ed efficienza degli impianti. Incremento dei livelli di sicurezza e funzionalità degli ambienti con particolare riferimento alla tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro. Adeguamento degli edifici all'evoluzione normativa e tecnologica. Allestimenti connessi al processo di razionalizzazione e recupero degli spazi.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
7.115.000,00 7.115.000,00 7.115.000,00

A.3 – Gestire e manutenere gli impianti idrico, di riscaldamento e di condizionamento

   L'attività assicura la gestione e il controllo delle attività manutentive sugli impianti idrico, di riscaldamento e di condizionamento per garantirne adeguati standard qualitativi, di sicurezza, di efficienza, di continuità d'esercizio, di conformità normativa e di aggiornamento tecnico, tenendo conto delle peculiarità storico-artistiche dei palazzi in uso alla Camera e delle linee guida contenute nel documento di valutazione dei rischi; forma oggetto del programma settoriale degli interventi di condizionamento, termoidraulici e idrico antincendio.
  Manutenzione degli impianti idrico-sanitari e antincendio ad acqua, delle centrali termica e frigorifera e degli impianti interni di climatizzazione, con relativi controlli periodici, regolazioni e tarature. Controlli antilegionella. Controlli sui circuiti dell'acqua calda sanitaria. Rilievi e prove di funzionamento sugli impianti antincendio ad acqua. Interventi su bocchette ed anemostati ai fini di una ottimale regolazione dei flussi d'aria. Progressiva acquisizione di macchine frigorifere a gas ecologici. Sostituzione di umidificatori adiabatici ad acqua con umidificatori a vapore. Potenziamento della ventilazione dei locali ai piani interrati. Potenziamento dei sistemi di filtrazione e depurazione dell'aria esterna immessa negli ambienti. Interventi di insonorizzazione degli impianti.

Misure da adottare: Mantenimento e conservazione dei livelli di funzionalità ed efficienza degli impianti. Incremento dei livelli di sicurezza e funzionalità degli ambienti con particolare riferimento alla tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro. Adeguamento degli edifici all'evoluzione normativa e tecnologica. Allestimenti connessi al processo di razionalizzazione e recupero degli spazi.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
5.885.000,00 5.885.000,00 5.885.000,00

A.4 – Gestire e manutenere i sistemi antincendio

  L'attività assicura la gestione e il controllo delle attività manutentive sui sistemi e sulle attrezzature antincendio per garantirne adeguati standard qualitativi, di sicurezza, di efficienza, di continuità d'esercizio, di conformità normativa e di aggiornamento tecnico, tenendo conto delle peculiarità storico-artistiche dei palazzi in uso alla Camera e delle linee guida contenute nel documento di valutazione dei rischi; forma oggetto del programma settoriale antincendio.
  Manutenzione ordinaria periodica e su richiesta di impianti di rilevazione e segnalazione incendi, sistemi visivo-acustici di esodo in caso di emergenza, estintori, armadi contenenti la dotazione di dispositivi di protezione individuale, porte e serrande tagliafuoco, impianti di spegnimento automatico a gas, impianti di spegnimento automatico ad acqua pressurizzata e impianti di spegnimento ad acqua con gruppi di pressurizzazione e idranti, evacuatori di fumo e di calore, sistemi di pressurizzazione dei filtri antifumo. Presa in carico di nuovi impianti installati a cura del Provveditorato alle Opere Pubbliche. Aggiornamento costante della documentazione. Informatizzazione dei verbali di intervento.

Misure da adottare: Mantenimento e conservazione dei livelli di funzionalità ed efficienza degli impianti. Incremento dei livelli di sicurezza e funzionalità degli ambienti con particolare riferimento alla tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro. Adeguamento degli edifici all'evoluzione normativa e tecnologica.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
2.230.000,00 2.230.000,00 2.230.000,00

B. Servizi generali

B.1 – Gestire i contratti di locazione

  L'attività consiste nella gestione amministrativa dei contratti di locazione stipulati dalla Camera, nella verifica della corretta imputazione degli oneri accessori alle locazioni, nell'esercizio dei diritti spettanti alla Camera, nella gestione dei rapporti assimilati alle locazioni (servitù di passaggio, concessioni del Comune di Roma, ecc.). Forma oggetto del programma settoriale delle locazioni.
  Esercizio dei diritti e adempimenti delle obbligazioni nascenti dai diversi contratti.

Misure da adottare: Assicurare il pacifico godimento degli immobili in locazione.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
2.609.878,33 2.540.408,24 2.573.812,10

B.2 – Assicurare lo svolgimento dei servizi ambientali

  L'attività consiste nell'erogazione, in regime di appalto, dei servizi di pulizia; di raccolta differenziata, recupero e smaltimento dei rifiuti speciali prodotti e di disinfestazione e derattizzazione degli ambienti; di manutenzione dell'arredo verde. Forma oggetto del programma settoriale dei servizi ambientali.
  Dopo l'attivazione (dal 1o dicembre 2013) del nuovo appalto per i servizi di pulizia a Palazzo Montecitorio (lotto I) e la revoca della relativa procedura di gara per i restanti lotti, è stato ridefinito l'oggetto dell'appalto da porre in gara per i Palazzi diversi da Montecitorio nei seguenti termini: unificazione dei lotti II, III e IV della precedente gara per i servizi di pulizia, restando esclusa la sola sede di Castelnuovo di Porto, per la quale si procederà con una distinta procedura di gara; inclusione nell'appalto di altri servizi (manutenzione dell'arredo verde, disinfestazione e derattizzazione). Per l'affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti, è stato ritenuto opportuno valutare preliminarmente la possibilità che l'azienda titolare del servizio pubblico del comune di Roma (AMA) assuma, sulla base delle specifiche tecnico-amministrative già definite, la gestione diretta del servizio a condizioni favorevoli per l'Amministrazione. Allo stato attuale l'offerta prodotta da AMA S.p.A. è in fase di valutazione.

Misure da adottare: Semplificazione delle modalità di gestione dei contratti ed ottimizzazione delle risorse per effetto della unificazione di più servizi (pulizia, guardaroba, manutenzione dell’ arredo verde e disinfestazione) in unico appalto per i palazzi diversi da Montecitorio; monitoraggio costante della qualità dei servizi.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
5.730.000,00 5.730.000,00 5.730.000,00

B.3 – Assicurare lo svolgimento dei servizi di ristorazione

  L'attività consiste nello svolgimento dei servizi di ristorazione all'interno della Camera erogati sia direttamente dall'Amministrazione sia da società appaltatrici. Forma oggetto del programma settoriale della ristorazione.
  In esito alla procedura di gara per i servizi di ristorazione affidati a terzi, dal 1o luglio 2014 è stato attivato il nuovo appalto nel lotto I (self service e ristorante dei deputati in Palazzo Montecitorio).
  Nel corso del 2015, a seguito della chiusura del procedimento di gara relativo al lotto II (strutture di Palazzo del Seminario e Palazzo Marini) con l'esclusione dell'unico concorrente, sarà necessario procedere al nuovo affidamento secondo modalità che saranno definite in relazione all'esito del confronto avviato con la società Milano 90, relativamente al Palazzo Marini 3, a seguito dell'approvazione della delibera dell'Ufficio di Presidenza del 3 dicembre 2014: tali modalità potrebbero comportare un incremento del relativo stanziamento. Inoltre, in considerazione della strutturale carenza di organico del personale addetto ai servizi interni, occorrerà valutare, al fine della adozione da parte degli organi di direzione politica delle decisioni di competenza, la assunzione di ulteriori misure di riassetto organizzativo interno, e la eventuale attivazione di processi di ulteriore esternalizzazione.

Misure da adottare: Riduzione della spesa per i servizi in appalto a terzi e razionalizzazione dei servizi a gestione diretta in coerenza con il quadro delle risorse umane disponibili.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
3.605.000,00 3.605.000,00 3.605.000,00

B.4 – Assicurare le telecomunicazioni

  L'attività consiste nella programmazione delle operazioni e degli interventi tecnici e logistici a supporto del funzionamento e dello sviluppo dei sistemi telefonici, audio-video e radiotelevisivi e dei servizi connessi. Forma oggetto del programma settoriale delle telecomunicazioni e ha come obiettivo il rafforzamento dell'affidabilità degli impianti e delle attrezzature, anche attraverso attività di manutenzione straordinaria, garantendo la massima continuità e fruibilità dei servizi.
  Oltre alle attività ordinarie di manutenzione nel settore audio-video e in quello telefonico, si prevedono investimenti per l'aggiornamento e lo sviluppo delle infrastrutture a supporto della pubblicità dei lavori parlamentari secondo gli indirizzi degli organi di direzione politica.

Misure da adottare: Potenziamento degli strumenti della pubblicità dei lavori parlamentari e conseguimento di maggiori livelli qualitativi, di funzionamento, di affidabilità, di sicurezza e di continuità dei servizi nei settori telefonico ed audio video; razionalizzazione dell'approvvigionamento dei beni di consumo; ottimizzazione dell'impiego delle risorse umane disponibili; esecuzione graduale di tutti gli interventi di aggiornamento degli impianti, riducendo al minimo possibili impatti sull'utenza e programmandoli secondo i tempi dell'attività parlamentare.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
4.850.000,00 3.315.000,00 3.220.000,00

B.5 – Provvedere alla conservazione del patrimonio artistico

  L'attività è preordinata al restauro e alla gestione del patrimonio artistico sia di proprietà della Camera, sia di proprietà delle Soprintendenze e collocati in deposito presso la Camera; essa ha come obiettivo il mantenimento degli standard attuali per la conservazione e tutela del patrimonio artistico stesso, in collaborazione rafforzata con gli organismi pubblici tecnico-amministrativi a ciò preposti (Soprintendenze e Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro). È compresa nel programma settoriale dell'allestimento degli spazi e della logistica.
  Attuazione delle azioni di monitoraggio e di programmazione in collaborazione con l'Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro di cui alla delibera del Collegio dei Questori del 5 marzo 2014. Attuazione dei conseguenti interventi di restauro e manutenzione conservativa del patrimonio artistico. Aggiornamento del catalogo dei beni artistici in collaborazione con le Soprintendenze.

Misure da adottare: Razionalizzazione delle procedure di gestione e manutenzione; soddisfacimento degli obblighi relativi alla conservazione dei beni artistici di proprietà ed in deposito temporaneo.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
100.000,00 100.000,00 100.000,00

B.6 – Garantire la fornitura di servizi di telefonia

  L'attività consiste nel garantire la fornitura di servizi di telefonia mobile e fissa alla generalità degli utenti. I relativi stanziamenti, che non concernono i rimborsi per spese telefoniche ai deputati, non formano oggetto di programmazione settoriale.
  Monitoraggio dei costi e dei servizi resi dal gestore sulla base delle Convenzioni Consip; monitoraggio delle richieste dell'utenza ai fini di un'eventuale ridefinizione di dotazioni e di specifiche modalità di espletamento del servizio, compatibilmente con i vincoli di bilancio esistenti.

Misure da adottare: Consolidare i risultati in termini di diminuzione degli oneri di noleggio e di fornitura di accessori per un più efficiente utilizzo delle risorse interne adibite al servizio; acquisizione dei servizi di telefonia mobile e di telefonia fissa attraverso le convenzioni Consip secondo quanto deliberato dall'Ufficio di Presidenza il 1o agosto 2012.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
1.105.000,00 1.105.000,00 1.105.000,00

B.7 – Assicurare il servizio di primo soccorso, l'attività ambulatoriale e il servizio medico d'urgenza

  L'attività consiste nella gestione del servizio di primo soccorso per tutti i frequentatori delle sedi parlamentari e dell'attività ambulatoriale. Non è oggetto di programma settoriale.
  Stipula di nuova convenzione con il soggetto erogatore dei servizi, individuato a seguito di apposita gara.

Misure da adottare: Mantenimento degli attuali standard di servizio a costi ridotti, rispetto al 2014, in conseguenza del contratto con nuovo fornitore individuato a fronte della gara svoltasi. Il contratto è in corso di formalizzazione.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
780.000 780.000,00 780.000,00

B.8 – Garantire le coperture assicurative

  L'attività consiste nel garantire la copertura assicurativa per il caso morte e infortuni dei deputati, infortuni dei dipendenti (in sostituzione dell'assicurazione INAIL), RCA auto e la copertura «all risks» per gli immobili in uso e il patrimonio. Rinnovo annuale della procedura di gara per la RCA auto. Non è oggetto di programma settoriale.
  Gestione delle polizze stipulate a seguito dell'espletamento della procedura di gara, con rimodulazione delle polizze infortuni deputati e dipendenti.

Misure da adottare: Garantire le coperture assicurative.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
1.102.400,00 1.102.400,00 1.102.400,00

B.9 – Assicurare attività proprie di professionalità non presenti o carenti nell'organico dei dipendenti

  L'attività consiste nell'assicurare, in regime di appalto, lo svolgimento di attività proprie di professionalità non presenti ovvero carenti nell'organico dei dipendenti. Non è oggetto di programma settoriale.
  Svolgimento della procedura ristretta.

Misure da adottare: Supporto nella funzionalità dell'Amministrazione.

Risultati attesi: Supporto nella funzionalità dell'Amministrazione.

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
3.050.000,00 2.806.000,00 2.806.000,00

B.10 – Garantire la sicurezza delle sedi, delle persone e delle informazioni

  L'attività consiste nel complesso di iniziative necessarie per garantire la sicurezza delle sedi, delle persone e delle informazioni della Camera. Non è oggetto di programma settoriale.
  Adozione degli strumenti tecnologici più adeguati al funzionamento del sistema di sicurezza e prevenzione, a difesa delle sedi parlamentari. Prosecuzione del pluriennale programma di valutazione delle vulnerabilità del sistema informatico. Adeguamento dei piani di emergenza e di esodo con l'utilizzo di nuove strumentazioni. Passaggio in esercizio della nuova infrastruttura comunicativa a supporto della gestione delle emergenze, previa formazione del personale. Manutenzione e rinnovo degli impianti di allarme e sorveglianza installati a tutela delle sedi parlamentari.

Misure da adottare: Garantire la sicurezza delle sedi, delle persone e delle informazioni.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
2.160.000,00 2.175.000,00 2.185.000,00

B.11 – Organizzare e coordinare le attività di rappresentanza

  L'attività consiste nel fornire il supporto logistico, amministrativo e materiale all'organizzazione e coordinamento delle attività di rappresentanza degli Organi politici ed amministrativi della Camera dei Deputati. Non è oggetto di programma settoriale.
  Aggiornamento del supporto digitale per la programmazione e la registrazione delle attività dell'ufficio.

Misure da adottare: Miglioramento della gestione dei flussi di lavoro e snellimento delle procedure burocratiche.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
665.000,00 665.000,00 665.000,00

B.12 – Assicurare lo svolgimento delle procedure di gara per la selezione del contraente

  L'attività consiste negli adempimenti per la pubblicità di bandi, avvisi e altre comunicazioni relativi allo svolgimento delle procedure di selezione del contraente, nonchè l'acquisizione di specifiche perizie tecniche.
  Ulteriore razionalizzazione dei profili organizzativi in coerenza con le disposizioni del Regolamento di amministrazione e contabilità in materia di selezione del contraente.

Misure da adottare: Assicurare la coerenza procedimentale con lo svolgimento delle gare.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
300.000,00 300.000,00 300.000,00

B.13 – Verifica dei bilanci dei Gruppi parlamentari

  Gestione delle attività connesse alla rendicontazione del trasferimento di risorse dal bilancio della Camera ai Gruppi parlamentari.
  Accertamento del corretto adempimento delle clausole contrattuali

Misure da adottare: Attuazione di quanto previsto dagli articoli 14, 15 e 15-ter del Regolamento della Camera, come modificato dalla deliberazione dell'Ufficio di Presidenza del 25 settembre 2012, in materia di trasferimento di risorse ai Gruppi parlamentari a carico del bilancio della Camera e di riscontro della corretta gestione contabile e finanziaria dei Gruppi medesimi.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
49.400,00 50.000,00 50.000,00

C. Infrastruttura, servizi e beni informatici

C.1 – Fruibilità dei servizi informatici per l'utenza parlamentare

  L'attività consiste nella gestione delle dotazioni infrastrutturali e dei servizi informatici per il supporto ai lavori degli organi parlamentari, dei deputati e dei Gruppi, per la comunicazione interna e con i cittadini, per la pubblicità dei lavori. I principali progetti riguardano: servizi e dotazioni informatiche degli uffici dei deputati; servizi di messaggistica elettronica; dotazione software di contabilità per i Gruppi parlamentari; dematerializzazione attività delle Commissioni; manutenzione sistema di rilevazione delle presenze in Commissione; servizi di rassegna stampa e di diffusione dei notiziari delle agenzie di stampa; gestione operativa e manutenzione evolutiva dei siti web, del Portale Intranet, del Portale storico della Camera dei deputati e del portale open data; diffusione audio video via web dei lavori parlamentari. L'attività è ricompresa nel programma settoriale dell'informatica.
  Adeguamento costante dei servizi informatici alle esigenze rappresentate dall'utenza parlamentare; costante aggiornamento tecnologico.

Misure da adottare: Disponibilità in tempo reale delle informazioni e dei dati; utilizzo di strumenti innovativi per la comunicazione intra e interistituzionale; riduzione dei tempi di lavoro; possibilità di lavorare in mobilità.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
2.403.534,34 2.403.534,34 2.403.534,34

C.2 – Continuità e disponibilità dei servizi nonché riservatezza ed integrità dei dati

  L'attività consiste in ogni iniziativa necessaria per assicurare sotto tutti i profili i seguenti servizi e forniture: impianti di votazione elettronica dell'Aula; acquisto delle componenti hardware e software delle postazioni di lavoro informatiche per gli Uffici dell'Amministrazione e per la stampa parlamentare, nonché gestione delle medesime; gestione operativa e assistenza delle postazioni dell'utenza parlamentare e amministrativa; gestione delle attività sistemistiche per l'evoluzione e lo sviluppo dei sistemi elaborativi e della rete trasmissiva; noleggio e manutenzione dei sistemi hardware e software di base; gestione e sviluppo dei sistemi elaborativi centralizzati e delle varie infrastrutture informatiche; gestione delle identità e degli accessi degli utenti del sistema informatico della Camera; manutenzione, monitoraggio e potenziamento della rete trasmissiva; sicurezza informatica. L'attività è ricompresa nel programma settoriale dell'informatica.
  Costante attività di valutazione delle criticità e monitoraggio dei servizi. Continuo aggiornamento tecnologico delle infrastrutture e degli apparati di supporto ai servizi informatici erogati.

Misure da adottare: Consolidamento dell'infrastruttura informatica; ampliamento delle potenzialità di supporto all'espansione dei servizi informatici; virtualizzazione della capacità elaborativa e contestuale riduzione dell'infrastruttura fisica; riduzione della complessità dell'infrastruttura gestita con miglioramento dei livelli di qualità nella continuità dei servizi offerti nonché riduzione dei costi di outsourcing.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
10.064.687,17 10.064.687,17 10.064.687,17

C.3 – Riduzione dei processi operativi che avvengono attraverso documenti cartacei

  L'attività consiste nell'implementazione dei servizi informatici al fine di ridurre il ricorso ai documenti cartacei.
  I principali progetti riguardano: gestione e sviluppo dei servizi di posta e agenda elettronica; fornitura, gestione e assistenza dei sistemi multifunzione di stampa, riproduzione e scansione dei documenti cartacei; gestione e sviluppo del sistema documentale e di firma elettronica; gestione dei progetti e dei servizi IT. L'attività è ricompresa nel programma settoriale dell'informatica.
  Collaborazione con altre strutture dell'Amministrazione per ridurre il ricorso ai documenti cartacei. Estensione della firma digitale a tutti i documenti amministrativi. Attivazione di iniziative di formazione e-learning.

Misure da adottare: Dematerializzazione dei flussi cartacei e semplificazione dei procedimenti amministrativi e maggior grado di automazione dei processi di lavoro; riduzione dei tempi di lavoro, certezza in ordine ai dati ed alle informazioni; semplificazione delle comunicazioni e riduzione dei costi di riproduzione cartacea.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
757.039,00 757.039,00 757.039,00

C.4 – Riorganizzazione dei servizi informatici attraverso l'attuazione di un programma di gare

  L'attività consiste nella riorganizzazione dei servizi informatici dell'Amministrazione secondo linee di omogeneità funzionali o tecnologiche. A questo fine verrà data attuazione al piano delle procedure di approvvigionamento di beni e servizi informatici, sulla base delle modalità e della tempistica approvate dal Collegio dei deputati Questori.
  Essa coinvolge:
   a) il sistema informatico legislativo e della documentazione: si tratta dei seguenti progetti: manutenzione evolutiva e conservativa delle applicazioni sviluppate nei settori legislativo e di documentazione; sistema di gestione dei cataloghi del Polo Bibliotecario parlamentare e gestione delle risorse elettroniche della Biblioteca; piattaforma aperta per la documentazione digitale (PAD); miglioramento dell'usabilità in materia di ricerca per contenuti della banca dati atti di controllo e di indirizzo politico; informatizzazione degli atti parlamentari in formato XML; manutenzione banche dati e relativi applicativi gestionali; distrettizzazione e simulazione di calcolo delle formule elettorali; fascicolo elettronico degli Atti Comunitari; sistemi di riconoscimento vocale e gestione informatica delle attività di resocontazione parlamentare; Fondi dell'Archivio storico e applicazioni web per ricerca documentale;
   b) il sistema informatico amministrativo: si tratta dei seguenti progetti: sviluppo e manutenzione delle applicazioni del settore amministrativo; manutenzione evolutiva del sistema di gestione dell'Albo fornitori; manutenzione del sistema informatico di gestione del CRD (Centro Riproduzione Documenti); manutenzione e gestione del sistema di gestione a supporto dei servizi a pagamento; sistema informatico di gestione e condivisione delle planimetrie e degli asset; gestione informatica degli adempimenti dell'area fiscale; gestione attività legale dell'Avvocatura della Camera.
   c) il sistema informatico delle risorse umane: si tratta dei seguenti progetti: procedure di reclutamento e formazione del personale; sistema informatico per il trattamento dello stato giuridico ed economico del personale; sorveglianza sanitaria; gestione delle prestazioni del Fondo di Previdenza; gestione del trattamento previdenziale del personale in servizio.

  L'attività è ricompresa nel programma settoriale dell'Informatica.
  Prosecuzione del programma di gare per la selezione dei fornitori dei servizi informatici.

Misure da adottare: Riduzione delle complessità del ricorso all'outsourcing; accorpamento delle attività di manutenzione delle applicazioni informatiche; presumibile riduzione dei costi (cautelativamente non scontata, allo stato, nelle previsioni di spesa per il triennio).

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
2.804.556,29 2.804.556,29 2.804.556,29

C.5 – Attuazione di nuovi progetti per esigenze che emergano in corso d'anno

  L'attività in questione consiste nell'attuazione delle ulteriori deliberazioni che saranno adottate dal Collegio dei deputati Questori per l'implementazione di quanto in titolo, con particolare riferimento a:
   favorire l'attività del deputato in mobilità;
   innovare le forme di comunicazione istituzionale;
   attuare gli adempimenti normativi in materia di trasparenza amministrativa.

  Applicazione delle deliberazioni del Collegio dei deputati Questori.

Misure da adottare: Adempimento delle predette deliberazioni.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
3.420.183,20 3.420.183,20 3.420.183,20

D. Servizi di trasporto e mobilità

D.1 – Acquisto o rimborso di titoli di viaggio per i deputati

  L'attività è precipuamente finalizzata allo svolgimento dell'attività istituzionale da parte dei deputati; consiste nell'acquisto o nel rimborso, secondo le disposizioni dettate dall'Ufficio di Presidenza e dal Collegio dei deputati Questori, di biglietti aerei, ferroviari e marittimi per i deputati traducendosi nell'applicazione delle regole di acquisto e rimborso deliberate dagli organi di direzione politica entro i limiti dell'apposito stanziamento di bilancio. Non è oggetto di programma settoriale.
  Rinnovo di convenzioni con i vettori.

Misure da adottare: Contenimento dei costi totali nei limiti dello stanziamento dell'apposito capitolo di spesa, già ridotto a partire dall'anno 2012 ed ulteriormente ridotto per l'anno 2015.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
10.625.000,00 10.625.000,00 10.625.000,00

D.2 – Rimborso viaggi per i deputati cessati dal mandato

  L'attività consiste nella gestione delle procedure di rimborso di biglietti aerei, ferroviari e marittimi ai deputati cessati dal mandato, secondo le disposizioni dettate dall'Ufficio di Presidenza e dal Collegio dei deputati Questori traducendosi nell'applicazione delle regole di rimborso deliberate dagli organi di direzione politica entro i limiti dell'apposito stanziamento di bilancio.
  Non è oggetto di programma settoriale.
  Verifica della documentazione presentata in relazione ai plafond individuali.

Misure da adottare: Puntuale attuazione delle regole di rimborso.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
900.00,00 900.000,00 900.000,00

D.3 – Assicurare i servizi di trasferimento

  L'attività consiste nella gestione dei servizi di trasferimento per i deputati aventi diritto e per le esigenze dell'Amministrazione. Comprende sia le attività che fanno capo al reparto interno, compresa la gestione del parco vetture, sia quelle relative ai servizi esterni di autonoleggio.
  L'attività forma oggetto del programma settoriale dell'autorimessa e ha l'obiettivo di garantire l'efficiente organizzazione del servizio di istituto, in coerenza con gli obiettivi economici indicati nelle deliberazioni degli Organi competenti, attraverso l'utilizzo delle risorse interne e la razionalizzazione dei servizi affidati alle società di autonoleggio con conducente.
  Rinnovo parziale del parco auto destinato ai servizi di rappresentanza con una contestuale riduzione dello stesso in coerenza con le disponibilità di personale in organico e con i dati di andamento dei servizi. Per gli autoveicoli di servizio si procederà a una verifica delle esigenze effettive, ulteriore rispetto a quella già effettuata nel 2014, e all'attivazione dei conseguenti provvedimenti di dismissione.

Misure da adottare: Garantire il livello qualitativo di servizio già conseguito, assicurando l'espletamento del numero di servizi richiesto dall'utenza pur a fronte di risorse interne decrescenti; mantenere nel 2015 il livello di spesa del 2014 dei servizi di noleggio con conducente, attraverso l'ottimizzazione delle procedure di gestione delle assegnazione dei servizi.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
320.000,00 320.000,00 320.000,00

D.4 – Favorire la mobilità

  L'attività è diretta a favorire adeguati tempi di percorrenza da e per la Camera per gli utenti delle sedi. Non è oggetto di programma settoriale.
  Conseguire gli obiettivi di risparmio approvati dagli organi di direzione politico-amministrativa, definendo le necessarie disposizioni amministrative di attuazione. Assicurare la regolare esecuzione dei contratti di servizio per la gestione delle aree di parcheggio e ottimizzare l'utilizzo delle aree. Gestire i rapporti con le amministrazioni statali e locali per risolvere i problemi di mobilità connessi alle attività istituzionali della Camera, con particolare riferimento alle conferenze, ai convegni ed alle cerimonie pubbliche che si svolgono nelle sedi della Camera.

Misure da adottare: Miglioramento della mobilità.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
865.000,00 865.000,00 880.000,00

E. Formazione e reclutamento

E.1 – Gestire i corsi di informatica e di lingue straniere per i deputati

  L'attività consiste nella somministrazione, in regime d'appalto, di corsi di informatica e di lingue straniere per i deputati, con partecipazione agli oneri da parte dei beneficiari, traducendosi nell'applicazione delle regole di fruizione dei corsi deliberate dagli organi di direzione politica entro i limiti dell'apposito stanziamento di bilancio, non è oggetto di programma settoriale.
  Gestione sotto il profilo contabile-amministrativo dei corsi di lingue. Rinnovo delle procedure di selezione dei contraenti, per i corsi di informatica, di concerto con il Servizio Amministrazione.

Misure da adottare: Incrementare l'utilizzo delle nuove tecnologie da parte dell'utenza parlamentare. Aumentare l'autonomia dei deputati in contesti linguistici diversi.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
300.000,00 300.000,00 300.000,00

E.2 – Curare la formazione del personale dipendente

  L'attività consiste nell'aggiornamento, addestramento e qualificazione professionale del personale dipendente, ai sensi del Regolamento dei Servizi e del personale, tenendo conto dei fabbisogni formativi espressi dalle strutture coinvolte nella ricognizione annuale effettuata dal Servizio del Personale. Forma oggetto del programma settoriale della formazione.
  Svolgimento delle iniziative per l'aggiornamento e lo sviluppo delle competenze per la gestione dei processi di lavoro e per la formazione informatica e nelle lingue straniere. Realizzazione di iniziative in tema di sicurezza sul lavoro la cui organizzazione deriva da obblighi normativi.
  Realizzazione di iniziative propedeutiche allo svolgimento delle verifiche di incremento della professionalità.

Misure da adottare: Soddisfare i fabbisogni formativi che emergono dalla ricognizione annuale, previa valutazione da parte del Servizio del Personale. Incentivare la formazione in house. Realizzare i corsi di formazione obbligatoria ai fini delle verifiche di professionalità di cui all'articolo 60 del Regolamento dei Servizi e del personale.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
600.000,00 600.000,00 600.000,00

E.3 – Studio e organizzazione delle forme di reclutamento

  L'attività consiste nella predisposizione e verifica del Piano triennale di reclutamento, nella redazione dei bandi di concorso e nell'acquisizione dei servizi e delle forniture necessarie per lo svolgimento delle procedure medesime, se bandite dall'Ufficio di Presidenza o dal Collegio dei deputati Questori. Il presente obiettivo potrebbe risentire degli effetti conseguenti alla realizzazione del ruolo unico dei dipendenti di Camera e Senato. Non è oggetto di programma settoriale.
  Istruttoria per la ricognizione dei fabbisogni di organico e delle esigenze dell'Amministrazione al fine della predisposizione del nuovo Piano di reclutamento da sottoporre all'Ufficio di Presidenza ai sensi dell'articolo 2 del Regolamento dei concorsi. Predisposizione delle bozze di bando relative alle procedure contenute nel nuovo Piano di reclutamento, ove approvato, e, nelle more dell'approvazione del suddetto Piano, predisposizione delle bozze di bando relative a singole procedure eventualmente deliberate dall'Ufficio di Presidenza. Acquisizione dei servizi e delle forniture per lo svolgimento delle procedure di reclutamento, se bandite. Gestione e razionalizzazione dell'archivio dei dati relativi a procedure di reclutamento già espletate.
  Aggiornamento della raccolta della normativa e della giurisprudenza generale in materia di concorsi.

Misure da adottare: Individuazione dei requisiti e dei titoli di merito idonei all'eventuale reclutamento del profilo professionale da mettere a concorso. Monitoraggio dell'evoluzione della consistenza organica del personale in servizio. Ottimizzazione delle prassi organizzative ai fini della riduzione sia dei tempi di svolgimento sia dei costi delle procedure.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
300.000,00 300.000,00 300.000,00

F. Informazione e comunicazione

F.1 – Curare la pubblicazione su supporto elettronico e cartaceo degli atti parlamentari

  L'attività consiste nell'assicurare la tempestiva pubblicazione degli atti parlamentari nelle loro diverse tipologie, in attuazione del principio costituzionale della pubblicità dei lavori parlamentari, favorendo la più ampia diffusione della conoscenza dell'attività della Camera dei deputati. Non è oggetto di programma settoriale.
  Favorire la produzione informatica degli atti e diminuire l'utilizzo globale della carta stampata.
  Pubblicazione di alcune tipologie di atti esclusivamente su supporto elettronico e stampa su supporto cartaceo solo a richiesta. Disponibilità degli atti in nuovi formati di consultazione elettronica.

Misure da adottare: Rendere disponibili gli atti parlamentari in nuovi formati di consultazione elettronica. Riduzione del complesso delle pagine stampate e aumento delle prestazioni rientranti nei canoni ad invarianza dei costi finanziari. Aumento delle possibilità di accesso all'informazione attraverso nuovi strumenti. Potenziamento della consultabilità degli atti.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
8.185.090,10 8.346.800,00 8.529.000,00

F.2 – Curare le pubblicazioni della Camera

  L'attività consiste nella realizzazione e distribuzione delle pubblicazioni di servizio (regolamenti, atti, repertori), di carattere storico-culturale (raccolte di discorsi parlamentari, atti di convegni, volumi di studi e ricerche) e di carattere divulgativo, funzionali alla comunicazione istituzionale (depliant e opuscoli sull'attività della Camera e le sue sedi). Forma oggetto del programma settoriale delle pubblicazioni.
  Maggiore ricorso alle strutture interne; produzione in formato elettronico delle pubblicazioni; implementazione delle nuove modalità di vendita e consultazione on line delle pubblicazioni, anche in integrazione con il Senato; affidamento della realizzazione di pubblicazioni riconducibili alla riproduzione di atti parlamentari alla Tipografia aggiudicataria dell'appalto per il servizio di stampa degli atti parlamentari, nell'ambito del contratto a canone.

Misure da adottare: Riduzione di spesa a seguito della ulteriore riduzione delle tirature in ragione della disponibilità delle pubblicazioni prioritariamente in formato elettronico; miglioramento delle condizioni di accesso on line alle pubblicazioni; riduzione dei costi unitari di stampa da parte della tipografia esterna, attraverso un più ampio ricorso alle strutture interne della Camera per la realizzazione di talune pubblicazioni; riduzione di spesa derivante dall'affidamento di talune lavorazioni alla tipografia aggiudicataria dell'appalto per il servizio di stampa degli atti parlamentari, nell'ambito del contratto a canone.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
97.200,00 97.200,00 97.200,00

F.3 – Organizzare le iniziative di comunicazione istituzionale

  L'attività consiste nella realizzazione delle iniziative di comunicazione istituzionale secondo gli indirizzi definiti dal Comitato per la comunicazione e l'informazione esterna e nella cura delle iniziative volte alla formazione civica dei giovani e alla diffusione della conoscenza dell'attività della Camera. Non è oggetto di programma settoriale.
  Attuazione degli indirizzi del Comitato per la comunicazione e l'informazione esterna.
  Rafforzamento della collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca per le iniziative rivolte alle scuole. Introduzione di nuove modalità di contatto on line con le scuole. Rafforzamento delle iniziative congiunte con il Senato. Ricorso a sponsor per le iniziative espositive e di carattere culturale.

Misure da adottare: Incrementare il numero di docenti e studenti coinvolti nelle iniziative per le scuole. Miglioramento delle modalità di accesso on line alle iniziative verso le scuole. Ridurre i costi unitari delle iniziative di comunicazione istituzionale attraverso l'organizzazione delle medesime, ove possibile, congiuntamente al Senato. Per l'organizzazione di iniziative espositive e di carattere culturale, ricorso ove possibile, al contributo di sponsor esterni.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
292.800,00 292.800,00 292.800,00

F.4 – Gestire la comunicazione istituzionale della Camera

  L'attività consiste nell'assicurare la programmazione del canale televisivo satellitare e della WebTv, la produzione video per il canale YouTube, la gestione e lo sviluppo degli strumenti di comunicazione digitale. Tale attività è compresa nel programma settoriale dell'Ufficio Stampa.
  Programmazione continua del canale televisivo satellitare e della WebTv. Realizzazione di grafiche e produzione di video per il sito internet, il canale satellitare e il canale YouTube.
  Gestione e sviluppo degli account Social Media della Camera.

Misure da adottare: Arricchire i contenuti della comunicazione prodotta. Garantire la ripresa televisiva dei lavori parlamentari e delle iniziative che si svolgono presso la Camera.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
945.000,00 945.000,00 945.000,00

F.5 – Garantire la disponibilità di fonti di informazione giornalistica

  L'attività consiste nella gestione degli abbonamenti con le agenzie di stampa, secondo criteri di continuità, completezza e pluralismo, nonché nel monitoraggio, in regime di appalto, della stampa quotidiana e dell'informazione radiotelevisiva. L'attività è compresa nel programma settoriale dell'Ufficio Stampa.
  Rinnovare gli abbonamenti alle agenzie di stampa secondo i criteri definiti dagli organi di direzione politica. Progettare un servizio di monitoraggio del web.

Misure da adottare: Mantenere la continuità e il pluralismo delle fonti di informazione. Facilitare la programmazione della spesa e razionalizzare le procedure amministrative. Arricchire il panorama delle fonti monitorate.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
2.850.000,00 2.850.000,00 2.850.000,00

F.6 – Garantire la disponibilità di quotidiani e periodici

  L'attività consiste nella gestione delle forniture, in regime di somministrazione, di quotidiani e dei servizi di consultazione di giornali in formato digitale; di abbonamenti a periodici funzionali a specifiche esigenze informative dell'utenza parlamentare e amministrativa e di volumi per consultazione continua prevalentemente nelle materie giuridiche; forma oggetto dei programmi settoriali per l'acquisto di quotidiani e per acquisto di libri e abbonamenti a periodici.
  Nel secondo semestre del 2014, secondo quanto deliberato dal Collegio dei Questori nella riunione dell'11 giugno 2014, sono state attivate sperimentalmente nuove modalità di distribuzione dei quotidiani volte a un tendenziale superamento delle dotazioni cartacee individuali e al passaggio a servizi basati sull'uso di risorse on line. Con il programma settoriale per il 2015, sulla base dell'esito della sperimentazione in atto, saranno definiti gli ulteriori indirizzi attuativi.

Misure da adottare: Progressiva dematerializzazione dei servizi.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
200.000,00 200.000,00 200.000,00

F.7 – Fornitura di libri e abbonamenti a pubblicazioni per specifiche esigenze di servizio

  L'attività consiste nella fornitura di libri e di abbonamenti a pubblicazioni italiane e straniere per specifiche esigenze informative dell'utenza parlamentare e amministrativa. Forma oggetto del programma settoriale per l'acquisto di pubblicazioni per euro 80.000,00 per ciascuno degli anni del triennio 2015-2017. Sono comprese nell'obiettivo le attività di rilegatura e conservazione di pubblicazioni di servizio, per un ulteriore importo di euro 9.000,00, non comprese in un programma settoriale.
  Razionalizzazione dell'acquisizione delle versioni on line delle riviste tramite il coordinamento con il Servizio Biblioteca.

Misure da adottare: Razionalizzazione della spesa a fronte di una ulteriore riduzione dello stanziamento.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
89.000,00 89.000,00 89.000,00

G. Patrimonio bibliotecario e archivistico

G.1 – Sviluppare e razionalizzare le collezioni librarie e le risorse informative

  L'attività consiste nell'acquisizione di libri, periodici, banche dati, risorse elettroniche e dati catalografici e nell'alimentazione delle banche dati parlamentari. Forma oggetto del programma settoriale della Biblioteca.
  Acquisizione di libri e periodici. Acquisizione e razionalizzazione delle risorse elettroniche.
  Acquisizione di dati catalografici in formato elettronico della maggior parte delle pubblicazioni acquistate.

Misure da adottare: Incremento del patrimonio librario. Riduzione dei costi delle risorse elettroniche. Copertura catalografica delle acquisizioni. Coordinamento con il Senato nell'ambito del Polo bibliotecario parlamentare.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
1.338.200,00 1.338.200,00 1.338.200,00

G.2 – Gestire il patrimonio bibliotecario e i servizi all'utenza

  L'attività consiste nella conservazione e manutenzione del patrimonio, nella rilegatura di atti parlamentari, periodici e gazzette, nella gestione dei depositi librari e nella distribuzione dei materiali, nella catalogazione dei fondi donati alla Biblioteca. È compresa nel programma settoriale della Biblioteca.
  Restauro e messa in sicurezza dei materiali presso i depositi di Castelnuovo di Porto danneggiati dall'alluvione del gennaio 2014. Consolidamento dei servizi a disposizione dell'utenza.
  Razionalizzazione delle spese di legatoria.

Misure da adottare: Garantire la conservazione del patrimonio bibliotecario e la sua disponibilità per gli utenti. Soddisfazione dell'utenza. Riduzione della spesa per le rilegature.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
1.258.396,00 1.258.396,00 1.258.396,00

G.3 – Organizzare mostre e attività culturali

  L'attività consiste nell'organizzazione della manifestazione «Insula Sapientiae», di iniziative culturali e di eventi espositivi incentrati sulla valorizzazione del patrimonio della Biblioteca. È compresa nel programma settoriale della Biblioteca.
  Organizzare le iniziative, anche in coordinamento con il Senato nell'ambito del Polo bibliotecario parlamentare e in collaborazione con altre istituzioni culturali e bibliotecarie.

Misure da adottare: Valorizzare il patrimonio della Biblioteca e il pregio storico, artistico, architettonico e culturale della «Insula Sapientiae».

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
10.000,00 10.000,00 10.000,00

G.4 – Digitalizzare le serie storiche degli atti parlamentari

  L'attività consiste nel completamento della digitalizzazione degli atti parlamentari dal 1848 al 2001, in attuazione del disposto dell'articolo 52, comma 38, della legge 28 dicembre 2011, n. 448. Non forma oggetto di programma settoriale. I contratti in essere giungeranno a scadenza nel corso del 2016.
  Ampliamento delle raccolte disponibili in formato digitale sul web. Migrazione dei file e dei dati verso formati compatibili con la conservazione di medio e lungo periodo. Manutenzione adeguativa e correttiva dei dati e degli ambienti web.

Misure da adottare: Rendere progressivamente disponibile gratuitamente la consultazione degli atti via web.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
280.000,00 280.000,00 0,00

G.5 – Assicurare la gestione, la valorizzazione e l'incremento del patrimonio archivistico

  L'attività coincide con la missione dell'Archivio storico della Camera, ai sensi dell'articolo 39 del Regolamento dei Servizi e del personale. Forma oggetto del programma settoriale dell'Archivio storico.
  Acquisizione, ove disponibili e compatibilmente con le risorse finanziarie, di archivi, documenti e cimeli parlamentari e privati. Restauro di documenti. Ordinamento ed inventariazione di fondi archivistici. Realizzazione di pubblicazioni di interesse storico-archivistico parlamentare.
  Promozione della conoscenza e valorizzazione del patrimonio archivistico della Camera attraverso la ricerca archivistica a supporto dell'attività parlamentare, la consulenza e l'orientamento agli utenti della Sala studio, l'accoglienza di visite di studio e l'organizzazione di seminari ed eventi espositivi riguardanti i documenti conservati dall'Archivio Storico.

Misure da adottare: Ulteriore incremento della conoscenza, accessibilità e fruibilità del patrimonio archivistico parlamentare. Razionalizzazione delle procedure amministrative ed integrazione funzionale con altri Servizi ed Uffici dell'Amministrazione. Massimizzazione impiego risorse interne all'Amministrazione. Adempimento prescrizioni di legge e regolamentari in materia di tutela della riservatezza e di accesso ai documenti d'archivio.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
210.000,00 210.000,00 210.000,00

H. Beni strumentali e di consumo

H.1 – Garantire la dotazione di attrezzature finalizzate alle attività di ufficio

  L'attività consiste nell'acquisizione e manutenzione delle attrezzature quali fotocopiatrici e telefax a disposizione dell'utenza amministrativa e parlamentare e ha come obiettivo, da conseguire nel triennio, la rideterminazione del piano di distribuzione delle attrezzature in funzione delle esigenze dell'utenza, da valutare compatibilmente con le misure di contenimento della spesa. Forma oggetto del programma settoriale della gestione delle attrezzature. Si intende, inoltre, valutare l'opportunità di nuove modalità di gestione dei servizi offerte dal mercato.
  Sulla base degli indirizzi degli organi di direzione politico-amministrativa, attuazione di un piano per la graduale dismissione delle attrezzature telefax e promozione dell'utilizzo di altri canali di comunicazione. Per le attrezzature fotocopiatrici, dopo la consistente riduzione del numero attuata nel biennio 2012-2013 e l'allineamento delle scadenze contrattuali al 2016 attraverso l'adesione alle convenzioni Consip, si intende potenziare ulteriormente, d'intesa con il Servizio per l'Informatica, l'impiego da parte degli utenti delle stampanti di rete.

Misure da adottare: Razionalizzazione e riduzione della spesa attraverso una allocazione ottimale delle attrezzature, ulteriore progressiva accentuazione del processo di dematerializzazione.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
810.000,00 810.000,00 810.000,00

H.2 – Erogazione di beni di consumo

  L'attività consiste nella fornitura di beni e materiali di consumo, nella gestione del vestiario di servizio e nella erogazione dei servizi di spedizione, stampa e lavanderia. Forma oggetto del programma settoriale del Magazzino centrale e ha l'obiettivo di garantire, nel quadro delle misure generali di contenimento della spesa e privilegiando il ricorso a prodotti ecosostenibili, un idoneo approvvigionamento di beni e di materiali di consumo, nonchè procedure di distribuzione basate su criteri che contemperino standardizzazione e flessibilità.
  Espletamento della procedura di gara per la fornitura del vestiario e attivazione dei relativi contratti. D'intesa con il Servizio per l'Informatica, realizzazione di un nuovo sistema di dotazioni per i Gruppi parlamentari di tipo flessibile e interattivo analogo a quello introdotto nel 2012 per i deputati. Monitoraggio dell'andamento delle dotazioni per i deputati e ulteriori interventi di razionalizzazione dei criteri di distribuzione dei beni e dei servizi erogati dal Magazzino.
  Attuazione degli indirizzi approvati in sede di approvazione del bilancio interno in tema di utilizzo dei prodotti ecosostenibili.

Misure da adottare: Per quanto riguarda l'approvvigionamento dei beni, razionalizzazione della spesa attraverso lo svolgimento di procedure di gara e il ricorso al mercato elettronico della PA; per quanto riguarda la distribuzione, maggiore efficacia del servizio e controllo della spesa attraverso lo strumento delle dotazioni basate su criteri di standardizzazione e flessibilità.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
1.925.000,00 1.925.000,00 1.925.000,00

H.3 – Provvedere alla manutenzione degli arredi della Camera

  L'attività rientra nel programma settoriale dell'allestimento degli spazi e della logistica e si prefigge la riorganizzazione dei servizi di manutenzione e supporto alla gestione degli arredi, con criteri compatibili sia con le misure di contenimento della spesa sia con le esigenze funzionali dell'Amministrazione.
  Attuazione di un programma di manutenzione preventiva sugli arredi in stile sulla base del nuovo appalto aggiudicato nel 2014 in esito alla relativa procedura di gara (vedi anche obiettivo H.4.).

Misure da adottare: Maggiore efficienza nell'espletamento dei servizi, attraverso l'attribuzione al presidio di nuove attività, con particolare riferimento alla manutenzione di tipo preventivo.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
835.000,00 845.000,00 845.000,00

H.4 – Provvedere all'allestimento degli spazi e alle attività di supporto logistico

  L'attività ha ad oggetto la fornitura di arredi moderni secondo criteri ergonomici e la manutenzione straordinaria degli arredi in stile, nonché le funzioni di supporto logistico, anche in relazione all'organizzazione degli eventi, compresi i servizi di facchinaggio. È compreso nel programma settoriale dell'allestimento degli spazi e della logistica.
  Prosecuzione degli interventi derivanti dal nuovo appalto (vedi anche obiettivo H.3) con attuazione del relativo programma di manutenzione riparativa sugli arredi in stile. Completamento della riconfigurazione dei nuovi spazi a disposizione dei Gruppi parlamentari e da questi assegnati ai deputati negli immobili di Vicolo Valdina e Theodoli. Gestione della logistica connessa allo svolgimento di eventi.

Misure da adottare: Maggiore efficienza nell'espletamento dei servizi.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
2.395.000,00 2.155.000,00 2.155.000,00

H.5 – Garantire l'erogazione di gas, energia elettrica ed acqua

  L'attività, che non è oggetto di programma settoriale, consiste nel garantire l'erogazione di gas, energia elettrica ed acqua per garantire il corretto e continuo funzionamento delle sedi Camera. I relativi stanziamenti scontano integralmente gli effetti della dismissione di tutti i cosiddetti Palazzi Marini; pertanto, nel caso in cui fosse stipulato un nuovo contratto, secondo i principi e i criteri previsti nella deliberazione dell'Ufficio di Presidenza del 3 dicembre 2014, sarà necessario rivedere gli stanziamenti stessi.
  Monitoraggio dei costi e dei servizi, anche attraverso verifiche con gli enti preposti alla gestione delle reti di distribuzione; affidamento delle forniture energetiche attraverso il ricorso alle convenzioni Consip in conformità alla delibera dell'Ufficio di Presidenza del 1o agosto 2012.
  Supporto alle attività del gruppo di lavoro interservizi in materia di razionalizzazione dei consumi energetici, costituito in attuazione di un apposito ordine del giorno accolto in sede di discussione del bilancio interno 2014.

Misure da adottare: Razionalizzazione e riduzione dei consumi energetici, tramite attività di supporto al gruppo di lavoro interservizi in materia costituito in attuazione di un apposito ordine del giorno accolto in sede di discussione del bilancio interno 2014. Controllo della spesa per le forniture di gas, elettricità e acqua, garantendo le migliori condizioni economiche di prezzo unitario e quindi la economicità della spesa complessiva a parità del volume dei consumi.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
4.700.000,00 4.600.000,00 4.580.000,00

H.6 – Fornire i servizi di duplicazione e stampa

  L'attività consiste nella realizzazione di lavori di riproduzione e stampa, anche integrati con finiture successive alla stampa; composizione grafica digitale e editing con produzione e gestione di progetti editoriali; attività a supporto della dematerializzazione cartacea, con produzione di formati elettronici finalizzati al web, con formati eBook e pdf, ed alla documentazione elettronica diretta all'archiviazione. Ha l'obiettivo di garantire il soddisfacimento delle esigenze degli organi istituzionali e amministrativi. Forma oggetto del programma settoriale del Centro riproduzione e stampa.
  Svolgimento e conclusione della procedura di gara per la sostituzione di due macchine di stampa mista con una sola macchina di ultima generazione: con essa si completa il programma di rinnovo integrale, mediante gare, delle attrezzature del laboratorio del CRD. Ampliamento ulteriore delle tipologie di prodotti realizzati, con riduzione del ricorso a fornitori esterni da parte dell'Amministrazione. Nel triennio: gestione dei contratti; monitoraggio della gestione dei servizi erogati.

Misure da adottare: Miglioramento del livello qualitativo dei servizi offerti all'utenza. Incremento delle produzioni da realizzare con risorse interne decrescenti, razionalizzando l'impiego delle risorse al fine di ridurre il prodotto cartaceo e incrementare quello digitale fruibile da web.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
700.000,00 700.000,00 700.000,00

H.7 – Logistica e servizi connessi alla verifica dei risultati elettorali delle elezioni politiche

  Le attività dell'obiettivo consistono nella verifica dei risultati elettorali delle elezioni politiche e nella conservazione del relativo materiale. In particolare nel 2015 di dovrebbe procedere alla ignifugazione del materiale elettorale della corrente legislatura e allo scarto di quello della scorsa legislatura.
  Terminate le attività di verifica delle elezioni 2013, nel 2015 si potrà procedere alle operazioni di ignifugazione del materiale della XVII legislatura, nonchè a quelle di scarto del materiale della XVI legislatura e di quello residuo della XV legislatura (previ nulla osta delle Corti di Appello e dei tribunali competenti che sono già stati sollecitati al riguardo). Le misure proposte riguardano: Servizio di facchinaggio per la movimentazione e ignifugazione del materiale elettorale della XVII legislatura, per la movimentazione e lo scarto del materiale della XVI legislatura e del residuo della XV legislatura; utilizzo impianti di triturazione ai fini dello scarto del materiale della XVI legislatura e del residuo della XV legislatura; forniture di materiali d'uso per l'ignifugazione; altri servizi (pulizie aggiuntive nei locali preposti all'ignifugazione; ristorazione esterna per il personale impiegato nelle operazioni di cui al primo punto, ecc.); eventuali spese di missione. Nel 2015 verranno utilizzate le disponibilità residue degli anni precedenti.

Misure da adottare: Ignifugazione di tutta la documentazione elettorale contenuta nei plichi 14 E/P delle 63.065 sezioni elettorali e relativa ricollocazione; scarto del materiale elettorale dell XVI legislatura e della rimanenza della XV legislatura.

Risultati attesi:

Risorse finanziarie (importi in euro):

2015 2016 2017
18.000,00 18.000,00 18.000,00

III. Risorse da assegnare nell'esercizio 2015.

1) Elenco dei programmi settoriali con relativa dotazione finanziaria.

PROGRAMMA SETTORIALE DOTAZIONE 2015
Abbonamenti a pubblicazioni italiane e straniere e acquisto di libri 80.000,00  
Allestimento degli spazi e logistica 3.330.000,00  
Antincendio 2.230.000,00  
Archivio storico 210.000,00  
Autorimessa 320.000,00  
Biblioteca 2.606.596,00  
Centro riproduzione e duplicazione 700.000,00  
Formazione 600.000,00  
Gestione attrezzature 810.000,00  
Informatica 16.029.816,80  
Interventi di condizionamento, termoidraulici e idrico antincendio 5.885.000,00  
Interventi edili 4.580.000,00  
Interventi elettrici e impianti elevatori 7.115.000,00  
Locazioni 2.609.878,33  
Magazzino centrale 1.925.000,00  
Pubblicazioni 97.200,00  
Quotidiani 200.000,00  
Ristorazione 3.605.000,00  
Servizi ambientali 5.730.000,00  
Telecomunicazioni 4.850.000,00  
Ufficio stampa 3.795.000,00  
TOTALE . . .      67.308.491,13  

2) Risorse per attività non ricomprese nei programmi settoriali.

ATTIVITÀ DOTAZIONE 2015
Garantire la fornitura di servizi di telefonia 1.105.000,00  
Assicurare il servizio di primo soccorso, l'attività ambulatoriale e il servizio medico d'urgenza 780.000,00  
Garantire le coperture assicurative 1.102.400,00  
Consulenze e collaborazioni 145.000,00  
Assicurare professionalità carenti nell'organico dei dipendenti 3.050.000,00  
Garantire la sicurezza delle sedi 2.160.000,00  
Acquisto o rimborso di titoli di viaggio per i deputati 10.625.000,00  
Rimborso viaggio per i deputati cessati dal mandato 900.000,00  
Favorire la mobilità 865.000,00  
Gestire i corsi di informatica e di lingue straniere per i deputati 300.000,00  
Studio e organizzazione delle forme di reclutamento 300.000,00  
Curare la pubblicazione su supporto elettronico e cartaceo degli atti parlamentari 8.185.090,10  
Ulteriori interventi informatici 3.420.183,20  
Assicurare lo svolgimento delle procedure di gara per la selezione del contraente 300.000,00  
Organizzare e coordinare le attività di rappresentanza 665.000,00  
Organizzazione delle iniziative di comunicazione istituzionale 292.800,00  
Digitalizzazione delle serie storiche degli atti parlamentari 280.000,00  
Garantire l'erogazione di gas, energia elettrica ed acqua 4.700.000,00  
Logistica e servizi connessi alla verifica dei risultati elettorali delle elezioni politiche 18.000,00  
Rilegatura e conservazione di pubblicazioni di servizio 9.000,00  
Verifica dei bilanci dei Gruppi parlamentari 49.400,00  
TOTALE 39.115.558,28